Stefano Cucchi Onlus

Cucchi, 21 ottobre: la lettera

La mattina del 21 ottobre, la Dott.sa Corbi consulta gli stessi esami (…) e al contrario del collega, non ne è affatto rassicurata. (…) “Andai a parlare con il primario, il dott. Fierro, e quindi da Cucchi: ‘Guarda che è importante che ti idrati’. Stefano insiste che non farà nulla di quello che gli viene chiesto fino a quando non potrà parlare con il suo avvocato.”

La Corbi si muove. “(…) andai da Fierro che mi disse: ‘prepara una lettera per il magistrato e domattina io la controfirmo’. Il motivo per cui la lettera sarebbe partita solo il giorno dopo è che non c’era una situazione clinica particolare. Altrimenti l’avremmo mandata anche alle 4 del mattino.”

La lettera non partirà mai. Perché Stefano se ne andrà via prima.

tratto da “Il Corpo del reato”, Carlo Bonini, Edizioni Feltrinelli, 2016.

Condividi  Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone