Stefano Cucchi Onlus

Cucchi, 20 ottobre: “rifiuto informato”

La situazione clinica sta precipitando. E ne ha un’avvisaglia la Dott.sa Bruno durante la visita di routine. “Decisi di drammatizzare un po’ la situazione e non è che dissi ‘Se tu non fai la flebo muori’. Ma certo gli spiegai…
Leggi

Cucchi, 19 ottobre: la rivelazione

Lunedì 19 ottobre. Da due giorni, ormai, (Stefano ndr) è steso sulla pancia. Immobile. Completamente coperto da un lenzuolo. E’ esasperato dal dolore, evidentemente, e dall’immobilità. Alle 13:15 era arrivato il pranzo, (…) l’infermiera Porcelli era rimasta colpita dalla presenza…
Leggi

Cucchi, 18 ottobre: l’agonia

Alle 8:30 del 18 ottobre l’infermiera Spencer Silva entra nella cella 16 per la colazione e la somministrazione della terapia anticoagulante. Stefano è avvolto nelle lenzuola, come in un sudario. Nel ricordo della Corbi, Stefano rifiuta l’applicazione di una pompa…
Leggi

Cucchi, 17 ottobre: l’ospedale

Ad accogliere Stefano nella struttura protetta del Pertini alle 19:40 di sabato 17 ottobre erano stati gli agenti penitenziari Chessa e Carletta. Chi si occupa invece di compilare la cartella di ingresso è l’infermiere Lo Bianco. Che non si accorge…
Leggi

Cucchi, 16 ottobre: le maschere

Tra le 13 e le 13:30 del 16 ottobre, nell’aula 17 del Tribunale di Roma, dove l’arresto di Stefano viene convalidato, nessuno è anche soltanto sfiorato dalla vista di quel ragazzo. Ha la faccia gonfia come un pallone, lo sguardo…
Leggi

Cucchi, 15 ottobre: l’arresto

È la notte del 15 ottobre, (Mandolini ndr) era il comandante interinale della stazione dei carabinieri Appia. (…) A quanto pare, si scherzava e si sorrideva quella notte. Ci si preoccupava del cane di Stefano (…) tuttavia, curiosamente, si redigeva un…
Leggi

Ferrulli, il video del pestaggio

Ieri una delegazione della nostra associazione era presente in Cassazione per l’ultimo grado di giudizio del processo per la morte di Michele Ferrulli. Il Procuratore Generale aveva concluso il suo intervento chiedendo l’ammissibilitá del ricorso in quanto nelle motivazioni della…
Leggi

Gli invisibili che nessuno vuole vedere

Tra poche ore sarà il 3 ottobre, e saranno passati 4 anni da quel giorno del 2013 in cui 368 persone hanno perso la vita in uno dei più grandi naufragi di questo secolo nel Mediterraneo. Anche in risposta a quella strage, a Roma era stato occupato da rifugiati politici – nella stragrande maggioranza – eritrei e somali e da richiedenti asilo – il palazzo di via Curtatone a piazza Indipendenza. Quello stesso palazzo che è stato sgomberato il 19 agosto scorso. Prima lo stabile, poi, due giorni dopo, la piazza dove i rifugiati si erano accampati. Hanno manifestato, hanno occupato piazza della Madonna di Loreto, poi sono stati dispersi di nuovo un’ultima volta. Separati, si sono sparpagliati per la città.

Terzo Memorial Stefano Cucchi: il programma della giornata

Quest’anno CORRIAMO CON STEFANO nel giorno del suo compleanno. Per Stefano, per Dino, per Riccardo, per Giuseppe, per Federico e per tutti gli altri di cui nessuno sentirà mai parlare. Il programma è ricchissimo: lo trovate qui. Correte la mattina…
Leggi