Stefano Cucchi Onlus

Per Stefano

Stiamo partendo! E per farlo abbiamo bisogno di un ‘logo’, un’immagine che possa rappresentare chi siamo e il percorso che stiamo intraprendendo.

Non vogliamo farlo da soli: vogliamo essere tutti insieme. Ed è per questo che abbiamo deciso di lanciare un concorso.

Proponeteci dei disegni per il logo dell’Associazione Stefano Cucchi Onlus, e tramite il vostro disegno immaginate che state dando voce a Stefano! E soprattutto state dando voce a tutti gli altri ‘Stefano’ di cui nessuno ha mai sentito parlare. Per la scelta finale – che, sappiamo già, sarà difficilissima – ci affidiamo alla decisione di una giuria di amici che ha voluto essere con noi in questa avventura: Fabio Anselmo, vicepresidente dell’associazione Stefano Cucchi Onlus, insieme a Zerocalcare, Makkox, Vauro, Toni Bruno.

giuria

Mandateci le vostre creazioni e, se volete, i vostri suggerimenti per l’associazione: pubblicheremo tutto su questo sito e sulla nostra pagina Facebook.

ATTENZIONE! Non verranno pubblicate creazioni che violano la nostra policy, che incitano all’odio, alla violenza, all’insulto. Vogliamo che sia un momento divertente per tutti e inclusivo: crediamo davvero che il cambiamento sia possibile.

Buon lavoro e grazie a tutti!

Condividi  Share on FacebookTweet about this on TwitterShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestEmail this to someone

4 Commenti

  1. web hosting

    Ma quante utili e preziose informazioni! Grazie!

    Rispondi
  2. Gianni

    Per quale motivo l’Associazione nazionale Magistrati che e sempre cosi giustamente sensibile ai problemi che la legislazione in materia di lotta alla corruzione e alla mafia puo creare, mai e dico mai e intervenuta sul tema degli abusi e della violazione dei diritti civili e della mancata approvazione di una legge sulla tortura?

    Rispondi
  3. fulfix

    Domani a Roma udienza preliminare a carico dei carabinieri coinvolti nell’inchiesta sul caso di Stefano Cucchi.

    Rispondi
  4. Patrizio221

    A ormai 7 anni di distanza dalla morte di Stefano Cucchi e pochi giorni prima che la procura di Roma chiedesse il rinvio a giudizio dei cinque carabinieri coinvolti nell’inchiesta sulla morte del geom.

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *